Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; CloudFw_Shortcode_Twitter has a deprecated constructor in /var/www/scopriresiena/www.scopriresiena.it/public_html/wp-content/themes/envision/includes/shortcodes/shortcode.twitter/_shortcode.social.twitter.php on line 14

Deprecated: Methods with the same name as their class will not be constructors in a future version of PHP; CloudFw_Shortcode_Video_HTML5 has a deprecated constructor in /var/www/scopriresiena/www.scopriresiena.it/public_html/wp-content/themes/envision/includes/shortcodes/shortcode.video.html5/_shortcode.advanced.video.html5.php on line 13
Torre del Mangia - Scoprire Siena

Torre del Mangia

torre-del-mangiaLa Torre del Mangia che si trova in Piazza del Campo a Siena è stata costruita nel 1325 e finita nel 1348 (23 anni).
E’ per altezza la seconda in Italia dopo il Torrazzo di Cremona.
E’ alta 88 metri (102 con il parafulmine).
Per raggiungere la cima bisogna salire ben 332 scalini.
La Sua costruzione fu affidata ai fratelli Aretini “Francesco e Muccio” coadiuvati dal maestro Agostino di Giovanni.
Il primo custode della Torre del Mangia fu Giovanni Balduccio soprannominato “Mangiaguadagni” il cui incarico durò dal 1347 al 1378 dopo di che fu sostituito da un sistema automatizzato.
Si teorizza che proprio il nome della Torre derivi dal soprannome del suo custode cosi denominato perché si diceva che era un amante del cibo e sperperava i soldi a tavola.
A Bartolomeo Guidi si deve il primo orologio meccanico datato nel 1360. Nel 1428 il quadrante venne dipinto ad affresco, ma nel 1900 dopo un restauro fu tolto.
La prima campana fu fusa e installata nel 1349.
Fu sostituita nel 1634 dopo essersi accorti che era imperfetta.
Venne poi di nuovo sostituita nel 1666 e da allora non è stata più cambiata.
La campana fu dedicata a Maria Assunta e per questo prese il nome di SUNTO.
Il peso del campanone è di 6.760 kg e a causa di una imperfezione nel momento della fusione il suono del Campanone varia a seconda di dove batte il batacchio.
Il Campanone è suonato da un uomo solo nel giorno del Palio, fino al momento in cui i cavalli escono dall’entrone, negli altri giorni i rintocchi sono suonati da un meccanismo automatico.